La nostra lingua Animali nel lessico quotidiano….

RUBINETTO “Dispositivo manovrato a mano mediante volantino, chiavetta, leva, ecc. che serve a intercettare e regolare l’afflusso di un fluido lungo la tubazione nella quale è inserito”

Roberto, Robertino..in francese Robert, Robìn (vezzeggiativo) e Robinet (vezzeggiativo del vezzeggiativo) :quest’ultimo era l’affettuoso nome popolare con cui i Francesi chiamavano i montoni.

Quando, nell’ottocento, si diffuse in Francia la moda di abbellire le fontanelle conformandone la cannella a testa di montone, l’intero apparato fu chiamato “robinet”, nome che i piemontesi importarono come …“rubinetto”!

 

DRONE “velivolo privo di pilota, teleguidato per scopi militari o civili

Drone, in inglese è il fuco, il maschio dell’ape.

L’origine del nome è militare: intorno al 1930, allo scopo di facilitare le esercitazioni di tiro, la marina britannica aveva inventato un bersaglio mobile telecomandato costituito da un simulacro di nave o di aereo, che chiamò “Queen bee”, ape regina.

L’apparecchietto risultò molto funzionale ed utile allo scopo, e fu così che anche la marina americane ne costruì un proprio modello, che, per rimanere in tema di insetti, denominò “Drone”, fuco.

In seguito il drone si è evoluto dall’iniziale funzione di bersaglio mobile militare: ora è impiegato anche per scopi civili, per esempio per monitoraggi e riprese aeree ed il suo nome è entrato nel nostro lessico comune, seppure con una pronuncia tutta italiana.

Condividi

Lascia un commento