COME RICHIEDERE IL BONUS: A CURA DI MASSIMO GUERMANI

AI TITOLARI DI PARTITA IVA ISCRITTI ALLE CASSE PROFESSIONALI

Il Ministero del Lavoro ha pubblicato il decreto, adottato di concerto con il Ministero dell’economia, teso a disciplinare l’erogazione, agli iscritti agli Albi professionali e alle relative Casse di previdenza, di un bonus una tantum di 600 euro per far fronte all’emergenza Coronavirus. Il bonus deve essere categoricamente richiesto tra il 1° ed il 30 aprile, erogato dalle Casse di previdenza di rispettiva iscrizione ed è condizionato, tra l’altro, a requisiti reddituali e di fatturato. Verrà riconosciuto sino a capienza delle risorse e seguendo l’ordine cronologico delle domande. Le Casse hanno cominciato ad attrezzarsi, ma data la tardiva ufficializzazione del testo, sono prevedibili ritardi.

Beneficiari del sostegno al reddito

Il bonus può essere erogato agli iscritti alle Casse che:

  • non siano titolari di pensione;
  • con riferimento all’anno 2018, abbiamo percepito un reddito complessivo (quindi non solamente quello professionale) non superiore ad 35.000 euro se la loro attività professionale sia stata “limitata” dai provvedimenti restrittivi emanati in conseguenza dell’emergenza epidemiologica;
  • oppure, sempre con riferimento al 2018, abbiano percepito un reddito complessivo tra 35.000 euro e 50.000 euro e abbiano “cessato o ridotto o sospeso”, l’attività libero-professionale in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

riduzione o sospensione dell’attività si intende una “comprovata” riduzione di almeno il 33% del reddito del primo trimestre 2020, rispetto al corrispondente trimestre 2019. Il reddito andrà individuato, secondo il principio di cassa (differenza tra i ricavi e i compensi percepiti e le spese sostenute nell’esercizio dell’attività).

E’ stato tolto il requisito di regolarità contributiva.

 

Si fa presente che viste le difficoltà del periodo e dovendo lavorare in remoto, per eventuali richieste di informazioni reddituali di mandare una email.

La richiesta del contributo va effettuato accedendo con le vostre credenziali nel sito della Cassa di appartenenza.

Cordiali saluti

Massimo Guermani

Commercialista  & Revisore Legale

Condividi

Lascia un commento