5-6 Aprile 2009 Aquila: per non dimenticare accendiamo una luce a mezzanotte!

ANCHE QUESTA TRISTE STORIA, ANCORA NON CONCLUSA E SOPRATTUTTO ANCORA … VIVA! NESSUNO CI SPIEGA PERCHÉ’, DOPO BEN 11 ANNI LA RICOSTRUZIONE E’ ANCORA UN SOGNO …..

Comunicato stampa

Il mio ricordo è ancora vivo : 2 di mattina balla il letto a ROMA accendo la TV … terremoto all’Aquila ! Avevo ed ancora ho amici dell’Opera della Misericordia, gli angeli della notte, ragazzi bellissimi che trascorrevano il loro tempo libero a dare da mangiare ai barboni dell’Appio Tuscolano, chiamo Valerio certa che stava partendo infatti … stava già autostrada…. raccolta fondi immediata, generi alimentari, pale e …. cavolo ! Carla Falli, una collega dell’Aquila … la chiamo …. per fortuna era viva, è viva ma … tutto sotto le macerie, dalla casa allo studio … organizzo ed invio i cavi per il PC … poi le telefonate, le sue confidenze… gli appalti, gli scandali, la protezione civile zona rossa … le casette … piano piano qualcosa riapre ma ancora dopo 11 anni , dopo 309 vittime … il terremoto ha vinto …

Ora abbiamo la pandemia, il Covid-19 anche all’ Aquila hanno paura del Covid-19 ma la loro paura si somma al terremoto … l’Italia deve cambiare deve fare la svolta deve pensare ai suoi figli deve deve deve RICOSTRUIRE SENZA RITARDI SENZA BUROCRAZIA IPOCRITA … SENZA … BUCHI … NERI !

CIAO CARLA CIAO AQUILA CIAO AMICI AQUILANI !

Rita Brandi

                                         

Condividi

Lascia un commento